Gasparrini Infissi... Passione per gli infissi da 4 generazioni
Gasparrini Infissi... Passione per gli infissi da 4 generazioni 

PVC (Polivinilcloruro)

Il cloruro di polivinile, noto anche come polivinilcloruro o con la corrispondente sigla

PVC, è il polimero del cloruro di vinile, avente formula -(CH2CHCl)n- e peso molecolare

compreso tra le 60 000 e le 1 50 000 u. È il polimero più importante della serie ottenuta

da monomeri vinilici ed è una delle materie plastiche di maggior consumo al mondo.

Puro, è un materiale rigido; deve la sua versatilità applicativa alla possibilità di essere

miscelato anche in proporzioni elevate a composti inorganici e a prodotti plastificanti,

come per esempio gli esteri dell'acido ftalico, che lo rendono flessibile e modellabile.

Viene considerato stabile e sicuro nelle applicazioni tecnologiche a temperatura

ambiente, ma estremamente pericoloso se bruciato o scaldato a elevate temperature e

in impianti inidonei al suo trattamento, per via della presenza di cloro nella molecola,

che può liberarsi come acido cloridrico, secondo la seguente reazione:

2 C2H3Cl + 5 O2 = 4 CO2 + 2 H2O + 2 HCl

Nelle stesse condizioni può inoltre avvenire il rilascio di diossina o di cloruro di vinile

monomero.

Sebbene sia una plastica riciclabile (codice SPI - resin identification coding system 3), il

PVC viene recuperato solo parzialmente per via degli alti costi di trattamento.

(wikipedia)

Tipologia dei Profili

UNI EN 1 2608-2005 CLASSIFICAZIONE

In funzione della classe climatica, identificata da irraggiamento solare e

temperatura, in Europa sono previste due tipologie di profili in PVC destinati ai

serramenti, come indicato dalla norma UNI EN 1 2608-2005 sulla "classificazione, i

requisiti e i metodi di prove per profili di PVC-U per la fabbricazione di porte e

finestre”. La Classe M (clima moderato) è indicata nei paesi del Centro e Nord

Europa, mentre nel Sud Europa, dove il sole batte e fa caldo, devono essere

montati profili di Classe S (clima severo). La differenza, da un punto di vista

produttivo, risiede negli additivi anti UV utilizzati, con un differenziale di costo che

alcuni produttori stimano nel 1 0-1 5 per cento a sfavore di quelli più prestazionali.

UNI EN 2608-2003

La norma stabilisce che, nella costruzione di profili per finestre in pvc vengano

contemplate 3 classi:

- Classe A: Spessore della parete esterna 3 +/- 0,2 mm.

- Classe B: Spessore della parete esterna 2,7 mm +/- 0,2 mm

- Classe C: Spessore della parete esterna: NON DICHIARATI .

Questa norma vale solo per i profili bianchi in quanto con quelli "colorati" da

pellicolare un maggior spessore della parete aumenta la tensione del profilo

provocando svergolamenti del profili e dell'infisso in generale.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Gasparrini Gianluca Marchio in comodato d'uso a GV SRL PIVA 01825100439 All rights reserved Tel. +39 0733 1871887